Libuniv Livorno
   Libera Università di Godzilla | Note C.S.O.A. Godzilla   
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno Libuniv Livorno
Info
Libera Università di Godzilla Libuniv Livorno
Link
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Articoli
Libuniv Livorno
Interviste

Pubblicazioni
Libuniv Livorno
Recensioni
Libuniv Livorno
Seminari

Tesi

Traduzioni
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno


«L'altro nell'universalismo occidentale», seminario svoltosi al C.S.O.A. Godzilla il 16 ottobre 1993, con la partecipazione di S.Latouche e A.M.Iacono.

Prima di entrare nel merito del seminario, due parole sulla scelta dei relatori: Alfonso M. Iacono, docente all'Università di Pisa, nonché uno dei maggiori collaboratori della Libera Università di Godzilla, e Serge Latouche, docente all'Università di Paris XI e all'I.E.D.E.S. (Istituto di studio dello sviluppo economico e sociale), rappresentavano per noi due tra i massimi esperti di questioni che possono essere riassunte col termine "occidentalismo", inteso soprattutto in rapporto con la figura di ciò che resta "altro" da ciò che, invece, si arroga la pretesa di essere l'unica "verità" e l'unica "realtà": l'Occidente appunto.

La tesi, discussa al Centro prima di organizzare il seminario, era che l'Eurocentrismo, che deve la sua origine essenzialmente - dal punto di vista storico - al periodo umanistico rinascimentale, per affondare le proprie radici sull'intero globo terrestre doveva, necessariamente, generare una "parte esclusa", qualcuno che - nella misura in cui poteva nuocere a questo processo, se non impedirlo (magari semplicemente non lavorando, quindi non partecipando) - doveva essere escluso. Ma questo escluso ha mille sfaccettature: nella sua accezione più conosciuta, ed originaria, era l'altro dall'Europa, l'altro anche proprio in termini geografici, e tale non poteva non essere, perché solo una simile concezione - che elevava l'europeo, solo, al rango di "umano", e vedeva il non-europeo simile all'animale - poteva giustificare e garantire l'accesso violento nei paesi oltre oceano e lo sfruttamento senza remore di quelle terre.
Per venire ai nostri tempi, la figura dell'altro, ora in un'accezione ampliata e "approfondita", resta ancora centrale per l'ordinamento capitalistico del mondo: senza un altro, anche oggi, non c'è dominio né civiltà né, più ancora, "civilizzazione" (e l'altro, oggi, non è certo identificabile solo geograficamente! I Centri Sociali, per esempio, sono anch'essi altro).
Questi, insomma, i presupposti da cui ha preso piede l'incontro con Iacono e Latouche, i cui interventi sono stati, oltre che originali, particolarmente significativi rispetto ai temi a cui abbiamo accennato.

Vista la "dimensione" (in byte) della trascrizione del seminario, abbiamo deciso di riportare nel sito solo l'introduzione dell'opuscolo L'altro nell'universalismo occidentale, e una nota militante, anch'essa contenuta nel suddetto opuscolo.
Chi fosse interessato a ricevere l'opuscolo con la trascrizione integrale dell'interventi di Iacono e Latouche, e del dibattito seguente, può richiedere una copia alla Libera Università di Godzilla c/o Massimo Maggini, via del Volontariato, 22 - 57124 Livorno. Oppure scaricare la versione zippata in formato RTF.




Cliccando qui puoi scaricare la trascrizione completa del seminario in formato RTF
- (zip file 46 Kb)


Back

Formato per stampa

Formato per stampa
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Info   |   Articoli   |   Interviste   |   Pubblicazioni   |   Recensioni   |   Seminari   |   Tesi   |   Traduzioni   |   Link
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Libuniv Livorno
Copyleft © 1996-2003 Libera Università di Godz